Vento sgradevole, pioggia e cadute. Tuttavia, dal gruppo, amiamo Strade

Non è stato fino a quando undici anni svolgono il classico italiano Strade Bianche. E ‘ancora giovane e fiorente gara, ma i fan e motociclisti divertirsi sempre di più.

“E’ una gara meravigliosa,” con entusiasmo prima dell’inizio di Vincenzo Nibali. “E ‘diverso quando lo hai immensa gioia delle corse. Guidando sulla ghiaia in esso e alcuni combinare la storia, la tradizione, è simile ai classici scandinavi che sono ancora molto più vecchio. Negli ultimi anni è diventato una delle aziende più popolari tra i ciclisti. E quando si arriva in Piazza del Campo, si sente speciale, anche se non si vince.È buona fortuna. ”

L’anno di apertura si è svolto nel 2007, e nonostante la gara sia entrata nella categoria più alta del World Tour quest’anno, è arrivata fin dall’inizio con grandi nomi – Fabian Cancellara ha dominato il secondo anno. / p>

Offre tutto un fan della TV e spesso lo stesso ciclista può desiderare. Quest’anno c’erano 11 sezioni di ghiaia con una lunghezza totale di 62 chilometri. Inoltre, lo scenario – attraversa piccoli villaggi in Toscana o tra i vigneti della regione del Chianti.

Un altro vantaggio per Stranger Bianche è il cast. In un momento in cui la bicicletta è sempre più specializzata, un meraviglioso mix di piloti arriva qui.La vittoria era in lotta grandi alpinisti tipo Nibali, Fabio Arua, Thibaut Pinot della klasikářským la crema del mondo -. Peter Sagan, Zdenek Stybar e Greg van Avermaetem

“E non succede spesso, si riunisce qui un gruppo straordinario di ciclisti “dice il giovane Tiesj Benoot da Lotta-Soudal.

Forse il team Cannondale anno in Italia ha portato sottile Rigoberta Urana e uno dei migliori del mondo klasikářů Sepa Vanmarcka.

“, e in realtà non sono al solito, correre insieme. Questa squadra può essere sia un team leader.Pertanto, come classico aperta e imprevedibile “, ha spiegato il direttore sportivo Cannondaleu Fabrizio Guidi.

Imprevedibile era il Sabato, quando in mezzo ha diviso il gruppo dei favoriti incidente di massa.

“E per questo, è stato l’anno più difficile che abbia mai avuto. Da allora, abbiamo guidato in pieno, non c’era tempo per rilassarsi. Era come una corsa vecchia scuola, un vero classico. Già di fronte alla ghiaia è sempre un combattimento, è rischioso e tecnico. E con quel vento e pioggia era ancora più difficile e soprattutto speciale. Mi piace moltissimo, “sorridente” e “Secondo Greg Van Avermaet.

campione slovacco Peter Sagan è di tre giorni prima della gara non si sentiva bene.Il sabato mattina si è svegliato con mal di gola. “Ma a causa dei tifosi e il prestigio della gara ho voluto iniziare e andare fino in fondo”, ha detto poi

La gara goduto e Thibaut Pinot -. Sorprendente in una fuga uomo-giorno. Il terzo uomo del Tour de France 2013 paga per un grande alpinista, ma ha anche trovato l’amore per i classici italiani.

“Insieme alla Lombardia, questa è la gara che mi piace di più. E non importa che io non mi calmi come nessun altro ciclista. Ha tutto per essere considerato una grande classe “, ha detto,” non era solo.

Non era solo. Zdeněk Štybar ha attraversato l’obiettivo con la testa, per alcuni minuti assorbendo delusione dal quarto posto, ma poi ha sorriso di nuovo. “È stato fantastico, mi sono davvero divertito a correre.Al momento della gara, era pazzesco. Ma è per questo che amo anche Strade Bianche “ha detto

Terzo Tim Wellens nuovo promise che avrebbe sicuramente, ma probabilmente la migliore atmosfera della gara catturato sul suo Twitter Tom Dumoulin, che ha scritto:”. Non era il mio migliore gara, non era la mia corsa più felice e anche la più intelligente. Ma, signore, sì, come è stato bello! ”

No, Strade Bianche ancora non raggiunge la fama di tipo antico classico del Giro delle Fiandre o la Parigi-Roubaix. Ma li cattura rapidamente.

Rate this post