Kovac meritava di continuare a lavorare nel club

Kovacs deve chiaramente definire la spina dorsale della squadra, selezionare il numero desiderato di modalità di gioco e lavorare in una determinata direzione. Sarà necessario ottenere un equilibrio e non perderlo. Una grande varietà di ruoli nei giochi – un piacevole mal di testa. Il mentore è importante non perdersi da tale abbondanza e prendere decisioni informate. Come il pilota principale guiderà una macchina – significa molto. È tempo di parlare di Kovac.

Kovac ha la possibilità di diventare un grande allenatore

“Bavaria” – l’unico club top in Europa, il cui allenatore senza lo status di top specialista. Pertanto, un anno fa, molti semplicemente non capivano lo scopo del croato.
La prima stagione a Monaco è uscita mista. Gli esperti si sono divisi in due campi: qualcuno era nel ruolo dell’avvocato di Kovac e qualcuno ha criticato e chiesto le sue dimissioni. In tali casi, il grande Lobanovsky amava citare non meno del grande Dostoevskij: “La natura categorica dei giudizi è peculiare dell’ignorante”.

Kovac meritava di continuare a lavorare nel club di punta del calcio tedesco. Alla fine, il cuore croato di Monaco, ha il suo per la città e per i fan. Niko è molto bravo come allenatore di coppa nei giochi di partenza. E il compito per la prossima stagione per un mentore può essere formulato come segue: o il croato prende e inizia a distruggere tutti in tutti i tornei, la priorità è in Champions League, avvicinandosi così allo status di top coach, o il suo destino non è più invidiabile del convenzionale Lopetegi.

Fai attenzione alla macchina. Quale sarà la “Bavaria” nella prossima stagione

Ancora una volta, Kovac ha meritato il diritto di continuare a “guidare” la squadra. Valuteremo come sempre – per risultato. Altre persone lungimiranti guarderanno anche al disegno del gioco.

Nello stile Kovac, c’è il desiderio di controllare la palla. Ma il croato non è schizzinoso e gioca allo sportello. A tutti – pressione e intensità forte nel blocco centrale – un chip “Bavaria”. I Kovac sono stati criticati per attacchi di costruzione troppo banali. Molto spesso, la Baviera ha progettato i suoi attacchi attraverso i fianchi e “ha inciampato” ai rifornimenti elementari / fucilazione.

Guadagnare equilibrio, usare con competenza i frame e scegliere uno stile riconoscibile sono le priorità principali di Kovacs.

Kovac meritava di continuare a lavorare nel club
Rate this post